No Comments

Il primo punto, non a caso, del mio programma elettorale riguarda i compensi agli amministratori ed il numero degli assessori che va ridotto rispetto agli attuali. Su questo argomento registro il silenzio, forse imbarazzato, dei candidati degli altri partiti.

Ho parlato di imbarazzo perché l’attuale Forza Italia, Lega Nord e Partito Democratico (Giacomini, Sartini e Gaiarin) hanno sin qui tollerato che la presidente del consiglio comunale prendesse compensi a lei non dovuti e sarebbe ora ben strano che si ergessero a moralizzatori della spesa pubblica.

Nel 2011, la Regione (delibera n. 1193 del 24 giugno 2011) ha rideterminato l’ammontare dei compensi per gli amministratori locali prevedendo per i presidenti dei consigli comunali il passaggio da un compenso fisso mensile ad un ben più ridotto gettone di presenza per ogni seduta del consiglio comunale.

Nonostante ciò la presidente del consiglio di Porcia, Marina Luccon (Forza Italia) ha continuato a percepire il precedente compenso mensile che per l’anno 2013 (come verificabile alla pagina: www.comune.porcia.pn.it/trasparenza/index.php/component/fabrik/list/1 ) è stato di ben 10.400 euro!

Se fossero state applicate correttamente le regole, questo compenso non avrebbe superato, per lo stesso periodo, i 2.000 euro, con un risparmio per le casse del comune in questi 3 anni di ben 24.000 euro.

Commenti (0)

Non essere timido e commenta per primo questo articolo.

Lascia un commento