No Comments

Ho accettato con molta emozione l’invito a partecipare, quale unica rappresentante italiana, al gruppo di lavoro che si recherà nei prossimi giorni al parlamento europeo per il progetto More Women in European Politics.Unione europea La proposta della mia presenza nasce all’interno dell’iniziativa volta a valorizzare l’impegno in politica delle donne di seconda generazione.

In Italia, a differenza di altre nazioni è molto difficile per le donne arrivare a ruoli importanti e di prestigio nella politica nazionale e locale.
La recente vicenda della bocciatura delle varie proposte di modifica della legge elettorale che miravano a scalzare il peso preponderante degli uomini ne è una prova.
E questa presenza del genere femminile, di per se complicata, è ancor più difficile se hai origini straniere.
Per saperne di più potete leggere anche l’articolo di Seconde a chi? Giovani donne di seconda generazione tra cittadinanza e politica.

Commenti (0)

Non essere timido e commenta per primo questo articolo.

Lascia un commento